personaltrainernapoli

Tutto quello che serve per essere IN FORMA attraverso le conoscenze e i suggerimenti di un personal trainer

Archivi delle etichette: tessuto adiposo

Perchè la sola dieta non basta ma bisogna abbinare il movimento.

Le festività Natalizie sono ormai alle spalle ed hanno fatto posto alla ripresa del tran tran quotidiano. Andando nelle varie  palestre (sono pur sempre un Personal Trainer) in questi giorni ho notato un grosso incremento di nuovi iscritti e tante facce nuove. Non c’è dubbio infatti che questo è, non solo per coloro che a Natale non si sono risparmiati , ” il periodo della dieta , del mi devo rimettere in forma o del devo/ voglio dimagrire ( sono certo che almeno il 60% di voi, tra i buoni propositi fatti la mattina del 1°gennaio avrà incluso qualche frase tipo: “ dalla settimana  mi iscrivo in palestra” (a fare ogni sorta di corso)  oppure “ dopo le feste devo dimagrire” ( mettendosi a dieta a base di solo minestrone o carote e finocchi)  ma anche ” quest’anno devo  impegnarmi seriamente” ( andando a correre la mattina magari avvolto nella panciera di neoprene o nella più economica carta pellicola- c’è pur sempre la crisi-, chi fissando il campo da tennis tutti i sabati mattina). Deciso quindi per quest’anno di  puntare sull’attività fisica, perché i soli buoni propositi non bastano,vediamo allora cosa fare. Meglio camminare o correre? Ma allenarsi con i pesi non finirà per farmi sembrare più grosso/a di prima? E ci sono esercizi per dimagrire “solo” sulla pancia o sull’ interno coscia?.  Prima di “partire” occorre mettere alcuni punti fermi. Leggi il resto dell’articolo

Annunci

La valutazione della composizione corporea tramite bioimpedenziometria

Premetto che questo di oggi è un post abbastanza tecnico dato l’argomento che andrò a trattare, che come oggetto ha la bioimpedenza e la sua applicazione nel mio campo.( il fitness )

L’analisi di bioimpedenza è un esame tricompartimentale della composizione corporea che si basa sulla misura della resistenza opposta dal corpo umano al passaggio di una corrente alternata. L’analisi BIA standard consiste nel passaggio di una corrente alternata ad una frequenza fissa di 50 kHz in un soggetto. Questa opposizione al passaggio della corrente è denominata Impedenza (Z). L’impedenza consta di due diverse componenti: la resistenza e la reattanza
Tutte le strutture biologiche offrono una resistenza (Resistenza, Rz) al passaggio di una corrente elettrica che rappresenta la forza che un conduttore oppone al passaggio della corrente. I tessuti privi di grasso (i muscoli) sono buon conduttori in quanto sono ricchi di acqua, che come noto, al passaggio della corrente alternata oppone una bassa resistenza. Al contrario i tessuti adiposi e le ossa sono cattivi conduttori in quanto poveri di fluidi ed elettroliti, divenendo così una via elettrica fortemente resistiva.
La Reattanza (XC) invece è la forza che un condensatore oppone al passaggio di una corrente elettrica. Le cellule presenti nell’organismo si comportano in questo caso proprio come dei condensatori. La reattanza è quindi una misura indiretta delle membrane cellulari integre ed è proporzionale alla massa cellulare corporea. Leggi il resto dell’articolo