personaltrainernapoli

Tutto quello che serve per essere IN FORMA attraverso le conoscenze e i suggerimenti di un personal trainer

Archivi delle etichette: metabolismo basale

Il paradosso della dieta (come una dieta può “fare ingrassare”)

Frequentando da Personal Trainer le palestre mi capita quasi quotidianamente di imbattermi in persone che sono a dieta “ferrea” non solo per smaltire l’abbuffata Pasuale ma perché  cercano di limitare i danni in vista dell’arrivo dell’ estate e della temuta “prova costume”; sento quindi parlare di enormi sacrifici per mettere a tacere la fame e dei rimedi più astrusi pur di vedere scendere la lancetta della “maledetta” bilancia; la cosa che però mi inquieta maggiormente ( provando a mettere da parte l’ansia che mi prende sapendo i danni che costoro stanno facendo alla propria salute)  è il fatto che sono queste stesse persone a dire che non vedono risultati e che comunque questi non sono proporzionali allo sforzo fatto. Ultima annotazione è che è facile vedere queste persone a distanza di pochi mesi dalla fine della loro dieta più grasse di quando hanno incominciato.

Come è possibile una cosa del genere? Le diete dimagranti non sono fatte per dimagrire ( avere cioè meno massa grassa o tessuto adiposo che dir si voglia) ? La spiegazione sta in quello che viene definito il “PARADOSSO DELLA DIETA”

Il “paradosso della dieta” è il fenomeno per il quale una persona che si sottopone ad un trattamento dietetico 1 perde  peso ( ricordo a tutti fino alla nausea che perdere peso non è = a dimagrire), 2 al termine della dieta lo riacquista con una quota aggiuntiva di massa grassa,  3 ciò la induce a rimettersi a dieta con reiterazione ed aggravamento dell’eccesso ponderale.  Al termine di ogni dieta la persona acquista una sempre maggiore quantità di massa grassa a discapito di quella magra. Leggi il resto dell’articolo

Annunci

La valutazione della composizione corporea tramite bioimpedenziometria

Premetto che questo di oggi è un post abbastanza tecnico dato l’argomento che andrò a trattare, che come oggetto ha la bioimpedenza e la sua applicazione nel mio campo.( il fitness )

L’analisi di bioimpedenza è un esame tricompartimentale della composizione corporea che si basa sulla misura della resistenza opposta dal corpo umano al passaggio di una corrente alternata. L’analisi BIA standard consiste nel passaggio di una corrente alternata ad una frequenza fissa di 50 kHz in un soggetto. Questa opposizione al passaggio della corrente è denominata Impedenza (Z). L’impedenza consta di due diverse componenti: la resistenza e la reattanza
Tutte le strutture biologiche offrono una resistenza (Resistenza, Rz) al passaggio di una corrente elettrica che rappresenta la forza che un conduttore oppone al passaggio della corrente. I tessuti privi di grasso (i muscoli) sono buon conduttori in quanto sono ricchi di acqua, che come noto, al passaggio della corrente alternata oppone una bassa resistenza. Al contrario i tessuti adiposi e le ossa sono cattivi conduttori in quanto poveri di fluidi ed elettroliti, divenendo così una via elettrica fortemente resistiva.
La Reattanza (XC) invece è la forza che un condensatore oppone al passaggio di una corrente elettrica. Le cellule presenti nell’organismo si comportano in questo caso proprio come dei condensatori. La reattanza è quindi una misura indiretta delle membrane cellulari integre ed è proporzionale alla massa cellulare corporea. Leggi il resto dell’articolo