personaltrainernapoli

Tutto quello che serve per essere IN FORMA attraverso le conoscenze e i suggerimenti di un personal trainer

Tutto comincia con una ripetizione

Molta gente che si allena con i pesi ha la tendenza ad improvvisare .  Si allena  perché tutti fanno così o perché faccio la scheda del mio amico. Allena  perciò istintivamente i pettorali, passa poi alle spalle e via così per tutto il resto del corpo. Ciò che invece oggi voglio puntualizzare è che nulla va lasciato al caso. Chiamerò perciò in gergo insieme gli elementi che possono farci ottenere un risultato. Ad esempio: la persona è un insieme. La persona è formata da cellule. Le cellule formano i tessuti, gli organi combinati formano il sistema organico. Il sistema organico è parte della persona. Anche  un’ auto è un insieme. Diverse parti ( viti, vernice, ferro, ecc) combinati fra loro formano parti più grandi ( carburatori, sedili , volante, ecc). Il futuro di un insieme è garantito dal fatto che tutto ciò che lo compone funziona al meglio. Come una cellula impazzita può compromettere la salute di una persona, una vite montata male può fermare l’automobile. Ma cosa c’entra tutto questo con l’allenamento? Un programma di allenamento è un insieme che parte da una piccola e semplice ripetizione, passa attraverso il carico, i set, ecc, ed arriva al sistema d’allenamento annuale. Non è perciò sufficiente allenarsi tanto se tutto questo è frutto d’improvvisazione. Per creare un buon allenamento niente deve essere lasciato al caso in fase di programmazione. Analizzerò quindi  brevemente i principali  punti di una corretta pianificazione. Ripetizione: ( è un movimento completo di esercizio che consta di 2 fasi quella di contrazione concentrica e quella di contrazione eccentrica) ma non è sufficiente, bisogna infatti sapere la linea di forza, il piano di movimento, origine e inserzione del muscolo interessato, la sua azione/ funzione. Ripetizioni Massime – RM: ( è il numero massimo di ripetizioni che possono essere eseguite con la giusta tecnica di esecuzione) 1RM : ( è il massimo carico che può essere sollevato dal soggetto con 1 ripetizione) è da questo dato che si parte per stabilire quali carichi usare. Set : (è l’insieme delle ripetizioni eseguite in modo continuo e senza interruzione). Frequenza: ( quante volte posso allenare lo stesso gruppo muscolare). Resistenza 😦 rappresenta la % di carico da utilizzare rispetto ad 1RM). Volume: ( quanti set eseguire per ogni gruppo muscolare ). Velocità di esecuzione: ( tempo di tensione della singola ripetizione ed esecuzione del set). Recupero : ( tempo di riposo tra i vari set, ma anche tempo di riposo per consentire al corpo di riparare, costruire e super compensare tra un’ allenamento e l’altro).Tutto ciò rappresenta solo la prima parte di una serie di variabili che combinate fra loro ( e diversamente da soggetto a soggetto) possono portare ad una efficace programmazione per il conseguimento degli obiettivi prefissati. Per completare la corretta pianificazione di un allenamento, vanno infatti organizzati anche i periodi dell’allenamento in mesocicli e macrocicli, ma di questi ci occuperemo la prossima volta.

Annunci

Comments are closed.