personaltrainernapoli

Tutto quello che serve per essere IN FORMA attraverso le conoscenze e i suggerimenti di un personal trainer

Archivi Mensili: aprile 2011

L’importanza della prima colazione

Lo spunto per questo nuovo post l’ho preso dai colloqui che come personal trainer  faccio con i miei potenziali clienti ( molti dei quali fortunatamente diventano i MIEI clienti) ma soprattutto dai loro diari alimentari ( uno schema di tre giorni di quello che mangiano in una loro giornata tipo ) dove, tranne rarissime eccezioni, la casella colazione o è vuota o riporta la scritta caffè. Per una persona sana che conduce una vita attiva e che vuole fare o fa anche attività sportiva, non può esserci errore più grave, perchè una buona colazione è davvero di vitale importanza per molti fattori, non ultimo il mantenimento attivo del metabolismo. Leggi il resto dell’articolo

La valutazione della composizione corporea tramite bioimpedenziometria

Premetto che questo di oggi è un post abbastanza tecnico dato l’argomento che andrò a trattare, che come oggetto ha la bioimpedenza e la sua applicazione nel mio campo.( il fitness )

L’analisi di bioimpedenza è un esame tricompartimentale della composizione corporea che si basa sulla misura della resistenza opposta dal corpo umano al passaggio di una corrente alternata. L’analisi BIA standard consiste nel passaggio di una corrente alternata ad una frequenza fissa di 50 kHz in un soggetto. Questa opposizione al passaggio della corrente è denominata Impedenza (Z). L’impedenza consta di due diverse componenti: la resistenza e la reattanza
Tutte le strutture biologiche offrono una resistenza (Resistenza, Rz) al passaggio di una corrente elettrica che rappresenta la forza che un conduttore oppone al passaggio della corrente. I tessuti privi di grasso (i muscoli) sono buon conduttori in quanto sono ricchi di acqua, che come noto, al passaggio della corrente alternata oppone una bassa resistenza. Al contrario i tessuti adiposi e le ossa sono cattivi conduttori in quanto poveri di fluidi ed elettroliti, divenendo così una via elettrica fortemente resistiva.
La Reattanza (XC) invece è la forza che un condensatore oppone al passaggio di una corrente elettrica. Le cellule presenti nell’organismo si comportano in questo caso proprio come dei condensatori. La reattanza è quindi una misura indiretta delle membrane cellulari integre ed è proporzionale alla massa cellulare corporea. Leggi il resto dell’articolo

Concorso pasquale – vinci una lezione di personal training a Napoli

Tra tutti coloro che si iscriveranno al blog nella settimana da oggi 18 a lunedì 25 Aprile, sorteggerò un uomo ed una donna che vinceranno rispettivamente una lezione di personal training a Napoli e la valutazione della  propria composizione corporea ( valore complessivo 50 € ).

per registrarsi è sufficiente compilare il form ISCRIVIMI alla NEWSLETTER nella colonna a destra in home page (la registrazione ti permetterà semplicemente di essere avvisato/a ogni qual volta scriverò un nuovo post).

dillo anche ai tuoi amici e in bocca al lupo.

Complimenti ai 2 vincitori : Bruno Ballabio e Rita Savarese

Gli addominali vanno allenati in statica e non in dinamica

Leggendo questa affermazioni molti potrebbero storcere il naso o non capire  o pensare ecco qua il solito Personal Trainer che vuole fare il fenomeno; oppure ma come a me hanno sempre fatto fare gli addominali ( crunch, sit up, con torsione del busto) facendomi sollevare il busto o portando le ginocchia al petto, e poi che è sta isometria ?…………..

Già guardando l’immagine è facile intuire la differente colorazione dei diversi tessuti ( che non è affatto casuale) e di come la parte addominale sia di colorazione rossastra   ( misto di tessuto connettivo e tessuto contrattile) via di mezzo tra il rosso dei veri e propri muscoli fatti per muoversi molto ( braccia , gambe, petto, schiena, glutei) e consumare molto ATP ( adenosinatrfosfato – molecola energetica) e le parti bianche di puro tessuto connettivo, fatte per non muoversi perchè prive di componente contrattile eppure la quasi totalità delle donna fa centinaia e centinaia di adduzioni delle gambe e le palestre offrono corsi di Glutei, Addominali e Gambe, ma questa è un’altra storia. Molto velocemente voglio chiarire ancora  2 punti.
Leggi il resto dell’articolo

La classifica delle attività del fitness…… c’è chi scende e c’è chi sale

Riprendendo una notizia circolata qualche  giorno fa, come ogni anno, l’ American Collage  Sport Medicine ( ACSM ) ha pubblicato un rapporto in cui veniva stilata una classifica delle attività del fitness. Come sempre c’è chi scende e c’è chi sale. Senza troppo stupore ( almeno da parte mia) a salire sono il functional training ( trx,acqua bags e kettlebells) i boot camps ed alcune attività musicali quali lo zumba o i reboundair.Nelle attività che perdono posizione, la sorpresa maggiore è la perdita di popolarità ( ovviamente in America, noi viaggiamo almeno un paio di anni di ritardo) del Pilates che fino all’ anno scorso era al 9° posto della classifica e che quest’anno non rientra neppure nelle prime 20 posizioni. Infatti proprio quest’anno sul Times  è apparsa una notizia che ha destato qualche scalpore tra i numerosi vip americani seguaci di questa disciplina. Secondo una èquipe di neuroscenziati australiani infatti, il pilates non è più benefico di una camminata a passo sostenuto, non tonifica più di una corsa o una nuotata e fa bruciare meno calorie di una qualunque attività fisica della stessa durata ( anche perché a dire il vero il pilates si è sempre prefisso ben altri obiettivi che non il consumo calorico) Scendono con lui le fitball e lo spinning. Prendendo spunto da questa notizia, uno dei  prossimi post sarà sul functional trainer e su come un personal trainer come me, lo usa nei suoi allenamenti.